Come la Woodstock del Marocco ci è rimasta nel cuore

Marocco. Questa terra con le sue note uniche, i suoi colori e le sue spezie, si era insinuata nei nostri pensieri da molto tempo e continuava a sedurci in lunghi sogni finché non abbiamo deciso di raggiungerla nell’estate del 2019.

L’itinerario del viaggio comprendeva diverse mete ma una città, in particolare, ci è rimasta nel cuore. Essaouira ci ha letteralmente stregati.

Continua a leggere “Come la Woodstock del Marocco ci è rimasta nel cuore”

Perché visitare i cimiteri di Parigi

Abbiamo sempre sostenuto che per capire al meglio un luogo si debba visitarne e viverne il mercato, da sempre cuore vivo e pulsante di una città. Non escludiamo però che in alcune città ci sia molto da imparare anche dai cimiteri, luoghi carichi di storia e suggestioni. Forse a qualcuno può sembrare strano programmare una visita al cimitero durante una vacanza, ma vi suggeriamo di non fermarvi all’apparenza; molto spesso i cimiteri custodiscono storie interessanti oltre a bellissime sculture di arte funeraria.

Continua a leggere “Perché visitare i cimiteri di Parigi”

Silvia e Simone

Era il 5 ottobre e ci trovavamo in Puglia, per la precisione in un piccolo paese all’estremo tacco d’Italia, un posto che ci eravamo ripromessi più volte di visitare; l’occasione era arrivata con un invito di matrimonio. Era un piacevole sabato mattina caldo e soleggiato e alle 9:00 gli sposi avevano già quasi terminato gli ultimi preparativi.

Continua a leggere “Silvia e Simone”

Spazzatura trasformata in opere d’arte

Rafael Bordalo Pinheiro, aka Bordalo II, è un artista e attivista portoghese, nato a Lisbona nel 1987, conosciuto per la sua peculiare concezione della street art: realizza enormi “murales” e installazioni tridimensionali con materiali di scarto recuperati dalle strade dei luoghi dove opera, contribuendo, in molti casi, a rivalorizzare il contesto urbano.

Continua a leggere “Spazzatura trasformata in opere d’arte”

Quella volta che abbiamo vinto alle corse dei cavalli

Elementi fiabeschi, maschere, elefanti, unicorni, organi meccanici, statue e giostre d’altri tempi: nel dodicesimo arrondissement, a sud del parco di Bercy, c’è un luogo magico, un mondo surreale e fantastico lontano dalle mete della Parigi classica, un museo/luna park che vi proietterà direttamente nella Belle Epoque.

Continua a leggere “Quella volta che abbiamo vinto alle corse dei cavalli”

Franca e Stefano


Si dice che le persone capitano per caso nella nostra vita, ma non a caso, e questo è quello che è successo.
L’incontro con Franca è stato di quelli che avvengono in punta di piedi, in una situazione particolare, in condizioni poco piacevoli; pochi giorni ma sono stati sufficienti affinché il suo buonumore e la sua forza d’animo lasciassero il segno.
Dopo vari anni senza alcun contatto, all’improvviso, i fili della storia sono tornati a intrecciarsi e Franca ci ha contattati con una bella notizia, si sarebbe sposata da lì a un anno. Ed è così che, poco più di un mese fa Continua a leggere “Franca e Stefano”

Il gioco del panforte


Pienza, 30 dicembre 2017

Arrivammo nel tardo pomeriggio. Era buio e la città ideale si nascondeva vanesia dietro una leggera bruma.
Una folta schiera di persone gremiva il portico del Palazzo Comunale per seguire la sfida in programma.
Un tavolo, un panforte incartato a mano, abilità e fortuna. Questo è il gioco del panforte.
I tiratori si muovevano nervosamente, i volti erano tesi.
Si giocava la finale per il terzo e quarto posto, valeva un gradino sul podio.
Le regole del gioco sono semplici:
 

Continua a leggere “Il gioco del panforte”

Claudia e Gianmarco

Quando sei mesi fa, per spronarci a migliorare e condividere la nostra visione del mondo, abbiamo iniziato la nostra avventura del blog fotografico non sapevamo esattamente a cosa stavamo andando incontro ma se c’era una cosa che avevamo ben chiara in testa era la volontà di non fare foto di cerimonie.

Qualche tempo dopo, Claudia e Gianmarco annunciavano il loro matrimonio e ci avevano chiesto di fare qualche foto per immortalare l’evento. La nostra decisione iniziale sembrava irremovibile ma l’obbligo parentale aveva infine avuto la meglio.

Continua a leggere “Claudia e Gianmarco”

Fado, alma portuguesa


“Il fado, tuttavia, non è né allegro né triste. È un episodio di intervallo. Lo ha formato l’anima portoghese quando non esisteva e desiderava tutto senza avere la forza di desiderarlo”


Così si esprime Fernando Pessoa sul fado, musica portoghese per eccellenza, specchio dell’anima più melanconica del Portogallo. Continua a leggere “Fado, alma portuguesa”

Una mattina al Mercado…

Si dice che il modo migliore per cercare di capire appieno una città sia visitarne i mercati popolari.
Con questa convinzione ci dirigiamo verso il Mercado do Bolhão, uno dei mercati più emblematici della città di Porto. Il progetto dell’architetto António Correia da Silva risale al 1850 e la sua inaugurazione al 1914. L’edificio si presenta imponente con il suo stile neoclassico e, seppure attualmente abbandonato in uno stato di disfacimento, esercita su di noi un fascino molto forte.

Continua a leggere “Una mattina al Mercado…”